ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS


Alcoldipendenza e COVID-19: isolamento e solitudine

Il ritiro sociale aumenta la solitudine e la depressione, che a loro volta possono essere fattori associati all’uso di sostanze (per approfondire leggi: Hosseinbor, M., Yassini Ardekani, S. M., Bakhshani, S., & Bakhshani, S. (2014). Emotional and social loneliness in individuals with and without substance dependence disorder. International journal of high risk behaviors & addiction, 3(3), e22688). In questi casi l’isolamento da amici e familiari potrebbe influire sulla capacità di socializzare con i programmi di sostegno sociale. Per molti che lottano contro l’alcoldipendenza, la creazione e il mantenimento di connessioni sociali sane alimenta la motivazione per rimanere sobri o continuare a lavorare verso la sobrietà. Non sorprende, quindi, che in un momento come questo, ci si senta ancora più vulnerabili e desiderosi di bere. Per fortuna, le nuove tecnologie ci permettono di connetterci con i nostri cari quando e dove vogliamo, e potrebbero essere utilizzate come un’opportunità per parlare con amici, familiari, terapisti o chiunque possa aiutare a superare i momenti difficili. Esistono diversi modi di chiedere aiuto, alcuni dei quali sono elencati più avanti nel testo.

 

Data di pubblicazione: 30 aprile 2020

Autori: Silvia Ghirini, Alice Matone, Claudia Gandin, Riccardo Scipione ed Emanuele Scafato, Osservatorio Nazionale Alcol - Centro Nazionale Dipendenze e Doping - ISS