ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Informazioni generali

Il “Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia”, inserito nel DPCM 3 marzo 2017 che identifica i sistemi di Sorveglianza e i Registri nazionali, è un nuovo sistema di Sorveglianza - promosso e finanziato dal ministero della Salute e coordinato dall'Iss – al quale le Regioni dovranno gradualmente aderire ed è focalizzato sul monitoraggio di alcuni degli aspetti relativi alla salute dei bambini tra 0 e 2 anni. In particolare la Sorveglianza monitora aspetti importanti dell’intero percorso nascita (dall’assunzione dell’acido folico in epoca periconcezionale alle azioni raccomandate durante la gestazione e l’allattamento) oltre ad altri aspetti riconosciuti importanti per la salute del bambino piccolo, come le vaccinazioni, la posizione corretta in culla e la lettura precoce.

 

Questa Sorveglianza prevede la somministrazione di un questionario alle mamme quando accompagnano i propri figli a effettuare le vaccinazioni. È previsto quindi il coinvolgimento degli operatori dei Centri vaccinali (Cv) e anche dei Pediatri di libera scelta.

 

Tutti i professionisti coinvolti nella Sorveglianza vengono formati sia sui determinanti di salute indagati e che sugli aspetti più propriamente metodologici della rilevazione.

 

L’indagine viene realizzata in occasione delle sedute vaccinali più appropriate rispetto ai comportamenti da rilevare, e quindi prima, seconda e terza dose DTP (difterite, tetano e pertosse) e prima dose di MPRV (morbillo, parotite, rosolia, varicella) corrispondenti tendenzialmente a 3, 5, 12 e 15 mesi di vita del bambino (secondo il calendario vaccinale).

 

La Sorveglianza inoltre prevede la diffusione di materiale di comunicazione (brochure e poster multilingue) nei Centri vaccinali e presso gli ambulatori dei Pediatri di libera scelta.

 

Da dove siamo partiti: il progetto pilota

  • Nel 2013, il ministero della Salute/Ccm (Centro nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie) ha promosso e finanziato un progetto pilota sui determinanti di salute del bambino, da prima del concepimento ai due anni di vita, per verificare la fattibilità, nell’ambito dei Centri vaccinali (CV), di un sistema di sorveglianza su alcuni determinanti di salute inclusi nel programma nazionale GenitoriPiù. Il coordinamento è stato affidato all’Istituto superiore di sanità (Iss) in collaborazione con 5 Regioni (Campania, Calabria, Marche, Puglia, Veneto), l’Ats Milano e l’Università Ca’ Foscari Venezia.

I determinanti considerati sono stati:

  • assunzione di acido folico
  • alcol e fumo in gravidanza e in allattamento
  • allattamento materno
  • posizione corretta in culla
  • vaccinazioni
  • lettura precoce.

Il progetto pilota ha previsto anche la valutazione all’inizio e alla fine dello studio delle conoscenze degli operatori sui determinanti studiati e la diffusione di materiali di comunicazione.

 

Risorse utili

Contatti

Responsabile scientifico per l’Istituto superiore di Sanità:

Enrica Pizzi

enrica.pizzi@iss.it

06/49904314

 

Data di ultimo aggiornamento: 30 aprile 2020

Revisione a cura di: Enrica Pizzi - Centro Nazionale per la Prevenzione delle malattie e la Promozione della Salute, CNAPPS, ISS