Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Vaccini e vaccinazioni

Vaccino contro i Rotavirus: reazioni avverse e rischi correlati alle malattie

Il vaccino contro il rotavirus è indicato per l’immunizzazione attiva dei lattanti a partire dalla sesta settimana di età per la prevenzione della gastroenterite dovuta a infezione da rotavirus.

La maggior parte dei bambini vaccinati non presenta reazioni avverse. Tuttavia, i vaccini, come tutti i farmaci, non sono esenti da rischi potenziali, e, seppur raramente, possono verificarsi reazioni avverse a seguito della vaccinazione. Generalmente queste sono di lieve entità e si risolvono spontaneamente in pochi giorni. Raramente possono verificarsi reazioni più gravi; tuttavia, fare la vaccinazione è molto più sicuro che contrarre la malattia.

 

Le controindicazioni e precauzioni alla vaccinazione sono riportate nella Guida alle Controindicazioni alla Vaccinazione.

 

Di seguito riportiamo le tabelle con le frequenze delle principali reazioni avverse ai due vaccini autorizzati dall’Aifa disponibili in Italia (tabella 1) e i rischi correlati alla malattia infettiva (tabella 2).

 

Tabella 1 - Frequenza delle principali reazioni avverse ai vaccini contro il Rotavirus (fonte: Caratteristiche del prodotto (Rcp) del vaccino RV1 e del vaccino RV5)

 

Reazioni Avverse Frequenza (RV1) Frequenza (RV5)

Diarrea

Comune

Molto comune

Vomito

-----

Molto comune

Ematochezia

Non nota

Non comune

Dolore all’addome superiore

-----

Non comune

Gastroenterite con effusione di virus vaccinale in bambini con SCID

Non nota

-----

Invaginazione intestinale

*

*

Infezione del tratto respiratorio superiore

-----

Comune

Nasofaringite, otite media

-----

Non comune

Broncospasmo

-----

Raro

Apnea in bambini molto prematuri (≤ 28 sett. di gestazione)

Non nota

-----

Eruzione cutanea

-----

Non comune

Orticaria

Molto raro

Raro

Dermatite

Non comune

-----

Angioedema

-----

Non nota

Reazione anafilattica

-----

Non nota

Irritabilità

Comune

Non nota

Eruzione cutanea

-----

Non comune

Piressia

-----

Molto comune

* Invaginazione intestinale

Come da scheda tecnica i dati dagli studi osservazionali di sicurezza effettuati in svariati paesi indicano che i vaccini rotavirus comportano un aumento del rischio di invaginazione intestinale, per lo più entro 7 giorni dalla vaccinazione. In tali paesi sono stati osservati fino a 6 casi aggiuntivi per 100.000 bambini contro un’incidenza di fondo da 25 a 101 casi per 100.000 bambini (di età inferiore ad un anno) per anno, rispettivamente. È disponibile una evidenza limitata di un minor aumento di rischio in seguito alla seconda dose.

 

Legenda

Molto comune

>1/10

Comune

>1/100 a <1/10

Non comune

>1/1000  a <1/100

Raro

>1/10.000 a <1/1000

Molto raro

<1/10.000

Non nota eventi avversi segnalati ai sistemi di farmacovigilanza ma la cui frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili

 

Tabella 2 - Rischi correlati alle malattie causate dai Rotavirus (fonte: Cdc; Oms)

Nei bambini piccoli, la gastroenterite da Rotavirus può provocare una grave forma di diarrea associata a disidratazione che richiede il ricovero in ospedale. Oltre a vomito e diarrea acquosa che può prolungarsi per circa una settimana, si può avere febbre lieve-moderata (37,9°C o più elevata). Nei neonati, la diarrea può causare grave disidratazione che, in assenza di un adeguato trattamento medico di supporto, può progredire rapidamente ed essere fatale.

 

Complicanze: grave disidratazione, squilibrio elettrolitico, acidosi metabolica, intussuscezione.

 

Data di ultimo aggiornamento: 1 agosto 2019

Data di creazione della pagina: 24 aprile 2018

Autore: Fortunato Paolo D’ancona e Andrea Siddu - Dipartimento Malattie infettive, Iss

TOP