Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Vaccini e vaccinazioni

Rapporto Aifa Vaccini 2018: la sorveglianza post-marketing in Italia

 

L’ultimo “Rapporto Vaccini”, pubblicato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) a luglio 2019, presenta le attività di sorveglianza post-marketing sui vaccini svolte in Italia nell’anno 2018.

 

Quest’anno l’Aifa ha reso disponibili i tassi di segnalazione calcolati rapportando il numero delle segnalazioni con i dati sulle dosi effettivamente somministrate a livello nazionale, forniti dal ministero della Salute e dai Dipartimenti della Prevenzione delle Regioni e delle Provincie Autonome.

 

Su un totale di circa 18 milioni di dosi somministrate per tutte le tipologie di vaccino sono state riscontrate 31 segnalazioni ogni 100.000 dosi, ovvero circa 12 segnalazioni ogni 100.000 abitanti.

 

La percentuale di reazioni gravi correlabili è di 3 eventi ogni 100.000 dosi. Non sono stati registrati decessi attribuibili a reazioni gravi ai vaccini.

 

Fonte: “Rapporto Vaccini 2018. La sorveglianza post-marketing in Italia. Aifa, 2019

 

I dati nazionali avvalorano dunque il rapporto beneficio-rischio per le varie tipologie di vaccino utilizzate, confermando la loro sicurezza. Infine, all’interno del documento è stato dedicato un focus ai vaccini anti-influenzali e alcuni approfondimenti che trattano le vaccinazioni internazionali per i viaggiatori e le vaccinazioni consigliate durante la gravidanza.

 

Per approfondire consulta il documento completo “Rapporto Vaccini 2018. La sorveglianza post-marketing in Italia”.

 

Data di creazione della pagina: 1 agosto 2019

Revisione a cura di: Fortunato "Paolo" D’Ancona – Dipartimento Malattie infettive, Iss

TOP